Palazzina di Caccia di Stupinigi

Offerte biglietti per visitare la Palazzina di Stupinigi


Offerte biglietti e visite guidate per visitare le Residenze Reali

Palazzina di Caccia di Stupinigi: informazioni su mostre temporanee e visite guidate

La Palazzina di Caccia di Stupinigi è un'architettura di Filippo Juvarra, facente parte del circuito delle residenze sabaude in Piemonte e proclamato patrimonio dell'umanità dall'UNESCO. È situata nella località di Stupinigi (Comune di Nichelino), alla periferia sud-occidentale di Torino, in un ambiente circondato da boschi e zone agricole.

Il grande complesso, composto da 137 camere e 17 gallerie, è stato progettato per ospitare il Re, la corte e un nutrito seguito di nobili, nel periodo di caccia al cervo che si apriva ogni anno nel mese di settembre e raggiungeva il suo apice il 3 novembre con la "Grande Caccia di sant'Uberto".

L'attuale percorso di visita inizia nella settecentesca Scuderia juvarriana, dove si può ammirare la scultura originale del cervo di Francesco Ladatte, originariamente posta sul tetto a padiglione del corpo centrale della Palazzina, per poi arrivare, attraversando la biblioteca, al Salone centrale, detto anche Salone delle Feste: un vasto ambiente ellittico con la volta e le pareti affrescate con scene di caccia, un imponente lampadario in cristallo del 1773 e grandi finestroni che si aprono su ogni lato lasciando intravedere i giardini della corte d'onore e i viali del parco.

Dal salone principale si accede all'Appartamento del Re, all'Appartamento della Regina, all'Anticappella e alla Cappella di S. Uberto (protettore della caccia e dei cacciatori), tutti restaurati di recente. Il percorso comprende infine l'appartamento di Levante, destinato ai Duchi del Chiablese, caratterizzato da un susseguirsi di sale, salette e gabinetti, tutti corredati di nomi aulici ed evocativi come: "Sala delle Prospettive", "Sala degli Scudieri", "Gabinetti Cinesi", "Sala del Gioco"...

In ogni ambiente è possibile ammirare affreschi, stucchi, camini di marmo, dipinti, oggetti e sculture di notevole pregio, risalenti al XVIII secolo. Tutto nella Palazzina di Caccia di Stupinigi era stato pensato e progettato per lasciare senza parole i visitatori e gli ospiti, sfruttando illusioni prospettiche, giochi di luce, splendidi dettagli ornamentali, raffinate carte da parati e mobili in ebano con intarsi in avorio.

Alle spalle dell'edificio si estende una delle più pregevoli aree verdi che racchiudono a "corona" la città di Torino, il Parco Naturale di Stupinigi, meta di gite domenicali in bicicletta per molti torinesi e famoso per gli scoiattoli che lo popolano.

Condividi questa pagina con i tuoi amici e clicca sul tasto "Mi piace" per rimanere sempre aggiornato su eventi, mostre e le migliori offerte per visitare la città

Carta Musei Torino+Piemonte Card

Torino+Piemonte Card:

La speciale card che ti permette di visitare la città in modo pratico ed economico

Piazza San Carlo a Torino

Offerte visite guidate:

Tour guidati alla scoperta del centro storico e dei musei pricipali

hotel a Torino

Dove dormire:

Scopri e prenota subito le migliori offerte di hotel e bed and breakfast a Torino

Visite guidate per famiglie e scolaresche

La Palazzina di Caccia di Stupinigi, splendida residenza di loisir della corte sabauda, si presenta al pubblico con nuove proposte di fruizione destinate a vari tipi di pubblico. In primis le proposte destinate al mondo della scuola, di recente predisposte, e una serie di attività destinate al pubblico occasionale con una particolare attenzione rivolta al pubblico delle famiglie e dei bambini.

Orari e tariffe biglietti

Orari di apertura: martedì-venerdì 10-17.30, sabato, domeniche e festivi 10-18.30. Chiuso il lunedì.
Prezzi biglietti: Intero 12,00€ - Ridotto 8,00€ - Gratuito per minori di 6 anni e possessori carta musei.

Come arrivare

IN AUTO: La Palazzina di Caccia di Stupinigi è facilmente raggiungibile dal centro città attraverso Corso Unione Sovietica e proseguendo per Viale Torino fino al complesso. E' possibile raggiungere la residenza sabauda anche percorrendo la tangenziale sud: uscita Stupinigi, proseguire seguendo le indicazioni. Ampi pargheggi gratuiti sono a disposizione su Viale Torino.

IN AUTOBUS: dalla stazione FS Porta Nuova, prendere la linea di tram n°4 (feriale e festiva) fino al capolinea poi prendere la linea di bus n°41 (feriale e festiva) in direzione Orbassano, Ospedale San Luigi e scendere alla fermata Stupinigi. Dalla stazione FS del Lingotto prendere la linea di bus n°41 al capolinea di Via Pannunzio (di fronte alla stazione).

Contatti ufficio informazioni

Telefono +39 011.6200634 | Email: biglietteria.stupinigi@ordinemauriziano.it | Sitoweb: www.ordinemauriziano.it/palazzina-di-caccia-stupinigi


Parco Naturale di Stupinigi

Situato a solo dieci chilometri da Torino, il Parco naturale di Stupinigi con i suoi boschi ed i suoi ampi spazi di paesaggio agrario costituisce, insieme al Parco La Mandria di Venaria, una delle aree verdi più importante della provincia. L'elevato interesse naturalistico del Parco è dato principalmente dall'estesa superficie forestale mantenutasi integra nel tempo.

L'area naturale è di tipo planiziale, con boschi misti di latifoglie a struttura irregolare, in gran parte con impianti di pioppi ibridi, e ospita un'ampia varietà di specie animali, tra le quali 95 specie di uccelli, di cui oltre 60 nidificanti, 40 di mammiferi, 6 di anfibi e 3 di rettili.

L'animale che capita di osservare con maggior frequenza è lo scoiattolo grigio americano (Sciurus carolinensis), una specie indigena che ha progressivamente causato la scomparsa locale dello scoiattolo rosso europeo (Sciurus vulgaris).

Il Parco naturale offre un'ampia scelta di itinerari per gite in bicicletta che si estendono per chilometri all'interno dell'area protetta in un ambiente d'altri tempi tra querce secolari, aree boschive e prati coltivati. Lungo i percorsi à possibile ammirare alcune cascine storiche, risalenti alla fine del 1400, e ciò che resta dei castelli medievali di Parpaglia (XIV sec.) e Castelvecchio.

Alcuni sentieri sono collegati direttamente con alcune piste ciclabili e ciclostrade che permettono di pedalare per decine di chilometri attraverso le campagne torinesi. Gli itinerari più apprezzati sono i seguenti:

ciclostrata Stupinigi – Volvera - Airasca - Pinerolo
ciclostrata Stupinigi – Volvera - Airasca – Moretta
pista ciclabile Stupinigi – Candiolo
pista ciclabile Stupinigi – Reggia di Venaria
pista ciclabile Stupinigi – Parco Vallere Lungo Po

Condividi questa pagina con i tuoi amici e clicca sul tasto "Mi piace" per rimanere sempre aggiornato su eventi, mostre e le migliori offerte per visitare la città